Aziende 

  • ALIAS

    Leggerezza tecnologica, trasversalità, innovazione sono dal 1979 i valori chiave di Alias, storico marchio del design Made in Italy. Valori dai quali prende avvio il forte legame dell’azienda con designer affermati attraverso i quali Alias ha saputo far emergere la peculiarità di ciascun progettista, in uno scambio continuo di stimoli e idee e con una costante apertura all’utilizzo inedito dei materiali e alla sperimentazione delle tecnologie. Il successo internazionale del marchio si fonda sul lavoro svolto nello sviluppo di ricerca creativa e qualità di prodotto, solida capacità produttiva e grande esperienza distributiva. Alias conta su una rete vendita di circa 1000 negozi in 50 diversi paesi nel mondo. Tutti i progetti Alias, con la loro essenzialità dalla forte carica espressiva, rispondono alle diverse necessità degli spazi domestici, del contract e dell’outdoor. Una produzione in continua evoluzione, con la costante capacità di incontrare le reali richieste del vivere, lavorare e abitare contemporaneo.

  • ARFLEX

    Nel 1947 Carlo Barassi, ingegnere della Pirelli insieme a Renato Teani, del settore finanziario Pirelli, Pio Reggiani e Aldo Bai, fondarono l’azienda Ar-flex ('arredamenti flessibili') poi arflex, i quali insieme ad un giovane architetto Marco Zanuso, iniziarono a sperimentare l’uso della gommapiuma e dei nastri elastici per l’arredamento. Nella storia e nella vita di un'azienda ci sono vicende e momenti di speciale significato, che costituiscono titoli di merito riconosciuti da tutti. I primi fatti memorabili dell'arflex coincidono con la sua nascita, in un piccolo stabilimento di Corso di Porta Vittoria a Milano. Lì si costituì il primo nucleo organizzativo di produzione e vendita, ma il primo incontro con il pubblico avvenne in occasione della IX Triennale di Milano nel 1951 dopo due anni di sperimentazioni. È proprio questo primo affacciarsi alla ribalta di un ambito di avanguardia strettamente culturale che è da tener presente nel percorrere la storia dell'azienda, perché questo interesse sperimentale, se non disgiunto da fini commerciali, denuncia la volontà di creare prodotti di alto livello tecnologico ed estetico, sulle basi di una approfondita ricerca e sperimentazione. La Medaglia d'Oro della IX Triennale, assegnata alla poltrona Lady, ha premiato prima di tutto questo aspetto della produzione arflex.

  • AZUCENA

    Quella di Azucena è una storia nata dal dialogo tra produttore, architetto, artigiani e clienti. Tutto comincia nel 1947, quando un gruppo di giovani milanesi - Luigi Caccia Dominioni, Corrado Corradi Dell'Acqua, Ignazio Gardella, Maria Teresa e Franca Tosi - decide di avviare la produzione di mobili disegnati da alcuni di loro per potere disporre di un repertorio di arredi pronti, dai divani fino alle maniglie, dai tavoli ai fermaporte, per le case che vanno progettando. Sono mobili e oggetti 'sperimentali' che modificano la consuetudine, contemplando l'impiego senza preconcetti di materiali nuovi, spesso accostati a quelli tradizionali in modo del tutto sorprendente. Persino la realizzazione è laboriosa e complessa perché i loro componenti sono molteplici e possono provenire indifferentemente dall'industria o dall'artigianato. La lacca, l'ottone cromato lucido, il cristallo rivelano una costante ricerca di luminosità, di brillantezza, di trasparenze, nei materiali come nelle finiture e nei colori, per rifuggire da una convenzionale severa opacità. Gli arredi sono spesso chiamati in modo prosaico (Imbuto, Boccia, Fasce Cromate, Ventola, Toro) ad indicare, in una sintetica visione organicistica, una forma, un principio costitutivo; in altri casi i nomi sono ricavati dal toponimo (Arenzano,Bordighera, Sant'Ambrogio o San Siro) utilizzato per designare la specifica architettura che originariamente li conteneva e dava ragione del loro disegno. Alla base, dunque, di ogni singolo pezzo Azucena esiste una particolare condizione architettonica che esso continua a riverberare, riproducendo l'eco di una ragione d’essere. L'eco è riconoscibile anche nelle numerose varianti di materiali e rifiniture che Azucena concorda sempre con l’architetto e il cliente per corrispondere ad uno specifico interno; una varietà comunque progettata per condizioni nuove senza tradire mai l’identità dei mobili originari. Si tratta di una collezione unica che conta più di centocinquanta pezzi, certi mantenuti in vita da più di 50 anni, grazie ad una produzione a tutto campo che coinvolge artigiani italiani di altissimo livello. Il nome Azucena- mutuato dalla zingara del Trovatore, combattuta tra l’amore materno e quello figliale - esprime al meglio la filosofia di questa azienda milanese ormai storica, interprete, da un lato, di una colta sapienza artigianale e, dall'altro, generatrice di una razionalità della produzione in serie.

  • BORA

    La rapidissima evoluzione aziendale di BORA ha inizio nel 2006, dopo che, Willi Bruckbauer sviluppa e fa brevettare BORA Professional, il primo sistema aspirante per piano cottura. L'aspiratore per piano cottura BORA aspira vapori e odori laddove si formano, ossia a livello del piano cottura, verso il basso. Il sistema brevettato BORA, che si compone di aspiratore per piano cottura e piani cottura, rivoluziona il comportamento e l'architettura in cucina, grazie alla sua eccellente efficienza e alla massima libertà progettuale. Tanto più vapore di cottura si diffonde nell'aria quanto più si sviluppano e si depositano odori e grasso nell'ambiente circostante e, in particolare, su mobili e stoffe permeabili. Il risultato: per giorni, voi e i vostri ospiti vi portate dietro l'odore di arrosto, lesso o brasato. BORA pone fine a tutto questo. Le particelle di grasso liberate durante la cottura non si disperdono più nell'ambiente, ma sono imprigionate nel filtro per i grassi in acciaio inossidabile all'interno dell'aspirazione. Il risultato: Potrete cucinare come all'aria aperta. Con BORA siete liberi dalle costrizioni delle cappe aspiranti tradizionali. Nessuno spigolo pericoloso all’altezza della testa. Basta stare chinati mentre si cucina. Basta con il fastidioso vapore ad altezza occhi che appanna gli occhiali. Nessuna limitazione della visuale. Grazie a BORA, nelle cucine a vista è ora possibile cucinare in un ambiente conviviale coinvolgendo i propri ospiti. BORA sorprende, oltre che per i suoi numerosi vantaggi tecnici, soprattutto per le possibilità sinora inesplorate di progettare lo spazio cucina. Potete fare praticamente tutto ciò che avete sempre desiderato. Cucinare davanti alla finestra e sotto soffitti inclinati, in cucine ad isola senza cappe sospese, ricavando più spazio per i pensili nelle cucine di piccole dimensioni. Tutto ciò con un risultato molto elegante dalla gradevole estetica minimalista. Ecco perché BORA è il criterio per una nuova estetica in cucina.

  • BULTHAUP

    Fondata nel 1949 dal Martin Bulthaup, l’azienda è attualmente situata ad Aich, piccolo paese nella pianura bavarese della Germania. Il nome bulthaup è sinonimo di qualità, competenza, rigore e costanza nella ricerca nell’ambito del sistema cucine. Questo grazie a diversi fattori: una lunga serie di realizzazioni funzionali, una vastissima gamma di materiali innovativi, forme e colori estremamente interessanti uniti a nuove giovani idee. Fin dai suoi esordi, l’azienda concepisce l’opera di progettazione come un processo completo, fatto di forme, materiali e lavorazioni. Bulthaup ha fama di essere un’azienda estremamente innovativa, motivo di entusiasmo e di riflessione autocritica. Esprimendo lo stesso concetto con altre parole si può dire che naturalmente anche i prodotti bulthaup sono soggetti a cambiamenti, che si riflettono nel continuo perfezionamento del design e derivano da una diversa concezione della funzione della cucina, intesa nuovamente come luogo centrale del vivere. E questo è stato il senso delle innovazioni bulthaup a partire dal 1969, anno in cui fece il suo ingresso sul mercato “Stil 75”, che riscosse molto successo e fu presentato con le seguenti parole: “Un volto giovane per la cucina”. Non soltanto le cucine bulthaup rispondevano allo “state of the art”, ma erano esse stesse a determinare il concetto di stato dell’arte. Ecco perché sono sempre state desiderate dai profani e ammirate dagli esperti; ecco il perché del loro successo. La cucina è il punto centrale del vivere e dell’abitare. E’ il luogo in cui si trascorre del tempo stando seduti in compagnia degli amici e dei propri familiari. Bulthaup è il simbolo della cucina perfetta. Con questo punto fermo in mente, Marc O. Eckert, nipote del fondatore dell’azienda, e ai vertici della stessa, che è oramai alla terza generazione dalla sua fondazione, si propone di guidare l’azienda verso nuove mete e nuove fonti d‘ispirazione. I valori originari e fondamentali di bulthaup danno costantemente nuovi impulsi all’azienda, ai prodotti e ai nostri concessionari. Bulthaup ha messo a frutto l’esperienza inviando le nuovi menti creative dei nostri tempi verso nuove mete con bulthaup b3, b2 e b1, affinché sia possibile realizzare il concetto delle cucine autobiografiche. In questo modo non vengono creati nuovi prodotti, ma piuttosto valori unici che sono il risultato di un’attività creativa, la cui forza immaginifica è in grado di dare nuove prospettive alla tematica della cucina e alle sue possibilità realizzative, capitalizzando sul costante interscambio fra produzione manifatturiera e produzione industriale. Il sistema di cucine bulthaup b3 è oggi ancor più universale e flessibile grazie a cassetti ed estraibili personalizzabili in alluminio. I nuovi elementi di contenimento per i piccoli elettrodomestici, possono essere configurati in modo perfetto in termini sia di materiali che di funzione e si inseriscono armoniosamente nella struttura lineare delle colonne. Queste includono anche un elemento di grande funzionalità, le colonna ad estrazione totale, che dispone di nuove dotazioni in alluminio e di un nuovo sistema di cerniere che consente di mantenere una perfetta planarità, anche quando l’estraibile è completamente carico. I nuovi materiali utilizzati per i frontali, come l’essenza di noce massello e il rovere “taglio di sega”, naturale o marrone scuro, ampliano la gamma delle essenze e degli impiallacciati disponibili per bulthaup b3. La passione originaria per l’innovazione consentirà a bulthaup di essere anche in futuro l’azienda leader di mercato, simbolo del meglio cui si possa aspirare a livello mondiale.

  • CAPPELLINI

    Cappellini da sempre legata al mondo dell'immagine, dell'ironia, dell'esplorazione e della ricerca continua a proporre le sue collezioni caratterizzate da un linguaggio e da uno stile personale che la contraddistingue da qualsiasi altro marchio del settore. Le sue collezioni presentano prodotti equilibrati e raffinati che lasciano a chi li acquista la possibilità di poter dare una propria interpretazione agli spazi attraverso la loro interpretazione di ogni articolo.

  • CARL HANSEN

    Carl Hansen fondò la sua azienda su solide convinzioni, la principale fu che l'eccezionale maestria degli artigiani e la produzione in serie potessero andare di pari passo per fornire ai clienti dei mobili di alta qualità ad un prezzo ragionevole. Oggi, Carl Hansen & Son, continuano a costruire su questo semplice ma forte ideale. Uniscono le tecniche di lavorazione del legno tradizionali con le ultime tecnologie per la produzione di mobili di valore durevole. La maggior parte dei mobili prodotti oggi è stato progettato da importanti architetti danesi tra gli anni '30 e '60 del Novecento, ma il progetto, la visione e l'artigianato dietro ad ogni mobile è ancora rilevante oggi come lo era allora. Questo è il motivo per cui il loro impegno è quello di lavorare con i migliori materiali e i migliori designer garantendo così la massima qualità di ogni singolo pezzo.

  • COLE

    Un giovane marchio del design italiano. Colé nasce dall’esperienza di Matteo De Ponti, brand manager di Driade per oltre dieci anni, e dalla sensibilità di Laura Macagno, laureata in economia e appassionata d’arte e design. Creare un nuovo modo di fare design, basato su una sofisticata ricerca espressiva e su un’inedita collaborazione tra tutti i protagonisti della catena produttiva. Caratterizzate da ironia e leggerezza, traggono ispirazione da alcuni mobili della memoria e riflettono il gusto di Matteo e Laura per tutto ciò che “ha radici profonde e deriva da un lungo percorso creativo, di cui resta traccia nella forma finale dell’oggetto”. Sono partiti pensando alle cose belle e comode che hanno superato la prova del tempo, e hanno subito capito che un’altra parola chiave del nostro progetto non poteva che essere artigianalità. Elementi ricorrenti sono il colore e l’idea di una possibile contaminazione per cui le forme archetipiche si vestono di nuova beltà senza per questo perdere la loro classica compostezza.

  • CLASSICON

    ClassiCon è l’azienda dei classici moderni, non solo dei capolavori di ieri ma di domani e oltre, il suo obiettivo è da sempre quello di produrre pezzi di grande originalità perfetti da diventare di diritto i nuovi classici, e un investimento per le generazioni future. Figure emblematiche e rappresentativa del marchio sono Eileen Gray e Eckart Muthesius che ben supportano l’aspirazione dell’azienda la quale fin dall’inizio voleva favorire il design contemporaneo presentando nuovi esempi. ClassiCon è firma di garanzia di alta qualità di materiali e metodi di produzione, di individualità e di un estetica senza tempo, indipendentemente dal passare delle mode. Questa attenzione aiuta ClassiCon a scoprire continuamente interessanti giovani designer come Konstantin Grcic, il quale ha avuto una collaborazione di lunga durata con l'azienda. Nel produrre i nostri classici del design, l'accento è sulla qualità. significa, in termini concreti, che i pezzi della collezione classica di mobili sono indelebili e numerati in ordine progressivo e di alta qualità. La firma ClassiCon fornisce una garanzia che solo i materiali di alta qualità e i metodi utilizzati nella produzione possono soddisfare tutte le esigenze ecologiche, e che ogni pezzo di arredamento ha superato un rigoroso controllo qualità. Il nostro logo offre la garanzia che ogni edizione limitata è una replica autentica della originale, realizzato con il consenso dei titolari dei diritti.

  • CRIVELLARI

    Crivellari ha un legame storico e indissolubile con il "Made in Italy" e l’artigianato di alta qualità; principali elementi distintivi sono la grande abilità nella cucitura delle pelli e la competenza dei suoi artigiani. La passione nella realizzazione dei prodotti e la cura del dettaglio hanno creato solide basi per realizzare divani dal design contemporaneo, dotati di comfort estremo e piacevolezza al tatto. L’innovazione delle sedute, dotate di molle ad alta resistenza e di piuma, unitamente all’utilizzo delle migliori pelli, fanno sì che il divano si presenti morbido e risulti estremamente confortevole, regalando a chi si siede una sensazione di grande benessere. E’ questo il concept del “Soft Leather Sofa”. L’azienda testa scrupolosamente tutti gli elementi strutturali che compongono ogni pezzo della collezione, e garantisce la massima assistenza pre e post-vendita.

  • DePADOVA

    De Padova è stata fondata negli anni 50 dall’attività di Fernando e Maddalena De Padova che per primi portarono in Italia il design del nord Europa. Nel 1956 a tale scopo aprirono un piccolo negozio in via Montenapoleone a Milano. Negli anni successivi l'azienda si sviluppò producendo su licenza la più qualificata collezione americana di mobili per casa e ufficio, Herman Miller, disegnata da Eames, Nelson e Girard e poi iniziando a produrre la propria collezione attraverso la fortunata collaborazione con grandi designer di fama internazionale. A metà degli anni sessanta venne inaugurato il grande showroom di corso Venezia 14 dove vennero esposte e vendute le collezioni di mobili e complementi per la casa e per l’ufficio prodotte dalla ICF De Padova. Il negozio diventò trampolino di lancio per giovani designer emergenti come Ross Littell, Rolf Heide e Ingo Maurer, per citarne alcuni, che presentarono i propri oggetti per la prima volta sempre da De Padova. Con un’instancabile volontà di scoprire cose nuove a partire dagli anni ottanta, Maddalena De Padova diede avvio alle Edizioni De Padova, successivamente denominate “è DePadova”, con cui iniziò a produrre e distribuire una collezione di oggetti firmati da designer italiani e stranieri fra i più noti al mondo: Achille Castiglioni, Vico Magistretti, Dieter Rams. Agli inizi degli anni ’90 De Padova introdusse una nuova collezione di mobili per ufficio che cambiarono completamente il concetto di ufficio tradizionale andando incontro alle nuove esigenze di gusto e di lavoro che emergevano in maniera sempre più evidente nel corso degli anni e avviò collaborazioni importanti come quella con Renzo Piano. Con la motivazione della giuria che riconosce "Il grande impegno di Maddalena De Padova per la produzione e la diffusione del design, come cultura comune e di confronto dei diversi ambiti internazionali, costituisce un caso unico per coerenza e qualità nel nostro Paese” Maddalena nel 2004 ricevette il prestigioso Premio alla Carriera del Compasso d’Oro. Fino ad oggi le nuove collaborazioni confermano la ricerca di De Padova nello sviluppo prodotto lavorando con designer di fama internazionale e designer emergenti come Patricia Urquiola, Marzo Zanuso jr, Paolo Pallucco, D’Urbino-Lomazzi, Nendo, Damian Williamson, Lorenz*Kaz, Naoto Fukasawa, Jasper Morrison, Monica Förster, Vincent Van Duysen, Philippe Nigro, Luca Nichetto, Aksu/Suardi, Michele De Lucchi e Form Us With Love per citarne alcuni. Fin dagli inizi dell'attività De Padova è rimasta fedele alla filosofia delle origini: il design come strumento per diffondere un’emozione. La collezione De Padova nasce dall’ispirazione ai grandi classici del design, dall’amore per l’artigianato e gli oggetti di memoria, dalla ricerca unita all’innovazione. Questa è l’unicità dello stile De Padova.

  • DRIADE

    Driade è un laboratorio estetico alla continua ricerca della bellezza nell’abitare. Il vasto catalogo driade comprende mobili per la casa, il giardino e gli spazi collettivi. Sono oggetti d’arte e d’uso quotidiano, anime che si fondono armonicamente. Questo costituisce l’unicità della proposta driade nel mondo del design.Il laboratorio estetico nasce dal desiderio di introdurre sperimentazione nella serializzazione del prodotto industriale. La ricerca della creatività in ogni prodotto costituisce il senso stesso dell’impresa. driade dà così vita a prodotti dagli attributi unici: eclettici, stravaganti ma al tempo stesso eleganti, senza tempo e soprattutto gioiosi. In questa alchimia di linguaggi e sensazioni ciascuno trova una driade che gli assomiglia.L’arte dell’abitare è basata sul concetto che l’eclettismo, il mélange di culture, curiosità e sorpresa rappresentino la vera essenza della nostra epoca. Una predisposizione all’ascolto, uno stato di allerta, un’attenzione a registrare i segni provenienti dall’esterno e a tradurli poi in creazioni quotidiane. Questo rendersi permeabile alle differenze fa del progetto driade una proposta di grande attualità aperta al futuro. Nega l’appiattimento della globalizzazione, ma ne intuisce la vitalità e la freschezza derivante dalla moltiplicazione dei luoghi di sviluppo delle idee.

  • ESTABLISHED & SONS

    Established & Sons è un brand inglese che rappresenta tutto ciò che è innovativo nel design contemporaneo. L'azienda ha sostenuto, sviluppato e prodotto opere di alcuni tra i principali esperti del nostro tempo, e nutrito la carriera di molti giovani designer. La volontà di fornire la libertà agli artisti e artigiani con cui lavora fornisce idee pionieristiche originali che si evolvono in collezioni di mobili e di illuminazione eccezionali.

    L'azienda presenta disegni che hanno il potere di scioccare, sfidare e ampliare i parametri già accettati fin'ora. I progetti contengono eleganza, umorismo, e una storia da raccontare, una storia di molteplici discipline e dialoghi creativi che uniscono esperimenti di design e sviluppano ulteriormente il loro linguaggio creativo.

  • FLEXFORM

    FLEXFORM è una realtà industriale italiana che poggia su una radicata expertise nella produzione di divani e arredamento di alto valore artigianale, con una vocazione innata alla cultura del progetto, un passato di collaborazioni eccellenti con i migliori designer e creativi, una struttura commerciale e distributiva internazionale, capillare ed efficiente e attenti investimenti destinati da sempre alla comunicazione, alla ricerca e all’innovazione. L’identità e il successo si fondano su un sistema di valori condivisi che sono il vero cuore del progetto aziendale. Made in Italy, Eleganza senza tempo, Comfort, Qualità, Coerenza Progettuale, Contemporaneità, Bellezza, Durata. È questo il timone strategico che ha portato FLEXFORM ad essere riconosciuta nel mondo come uno dei grandi marchi storici del Made in Italy di qualità nel mondo dell’arredamento.

  • FLEXFORM MOOD

    La collezione Flexform Mood opera in un'area di gusto classico-contemporaneo. Si tratta di un mondo con affinità a quello di Flexform in termini di qualità ed eleganza, ma più eclettico, con una ricerca stilista multilingue, in grado di inserire i codici del passato attraverso un processo di semplificazione. Mood si sposta tra il retrò e Deco, la rimozione di abbellimenti e ridondanza stilistica attraverso un'attenta distribuzione di un'estetica per sottrazione. La ricercatezza dei dettagli, i tessuti, il legno naturale finemente lavorato è una presenza costante, in tutta la collezione. MOOD gioca con le forme della memoria. I tessuti conservano una gamma di toni caldi, con accenti di colore brillante. Il mondo MOOD si ispira all'arredamento prodotto in Europa nel secolo scorso, reinterpretato per aggiornare l'immagine attuale di divani, poltrone, tavoli, letti, lampade. La vasta gamma di tipi (divani, poltrone, sedie, pouf, chaise longue, credenze, armadi guardaroba, cassettiere, tavoli, tavolini, letti, lampade) rende il marchio una scelta ideale per il mercato residenziale e contract, hotel e salotti . I prodotti MOOD si trovano oggi in eleganti spazi pubblici e privati di tutto il mondo, da un attico a Singapore alle sale di hotel ad Amburgo o Phuket.

  • FREDERICIA

    Fredericia propone un design perfettamente in linea con il linguaggio danese, caratterizzato da un patrimonio storico. Un patrimonio dedito alla ricerca della perfezione e della cura nella progettazione di oggetti simbolo. Semplici principi che guidano l'azienda a creare e distribuire delle collezioni a dir poco originali e senza tempo. Qualità eccezionale dei prodotti attraverso una attenta selezione dei materiali, alla funzionalità e all'attenzione al dettaglio. La stretta collaborazione con designer internazionali di alto livello assicura ai prodotti un carattere contemporaneo, ed esteticamente intrigante.

  • FRITZ HANSEN

    La storia del brand Republic of Fritz Hansen™ è fuori dal tempo, slegata dalle tendenze attuali. L’azienda ha radici lontane, nasce nel 1872 a Copenhagen e il suo successo è immediato, grazie alla grande innovazione del legno curvato a vapore, che consente la realizzazione di forme morbide ed audaci; ulteriore stimolo di crescita è la collaborazione con alcuni tra i più promettenti designers degli anni ’20. Verso la metà degli anni ’30 la svolta, l’elemento che caratterizzerà fortemente il brand dell’azienda: l’incontro e l’unione creativa con Arne Jacobsen, da cui scaturiranno le idee più creative e senza tempo. Altre importanti collabirazioni saranno quelle con Verner Panton, Hans J. Wegner e Poul Kjærholm. La parola d’ordine del marchio è sempre stata ed è tuttora la produzione di un design di altissima qualità e la continua ricerca della bellezza in ogni pezzo, costruendo così un catalogo di prodotti consederati dei “classici” del design, senza tempo, come la poltrona Egg™ e la sorella minore Swan™  o le sedie della serie 7™ di Jacobsen. Oggi la produzione viene costantemente arricchita di nuovi pezzi, grazie all’opera di un team costituito da professionisti, e alle partnership con designer internazionli quali Jaime Hayón, Todd Bracher, Kasper Salto e Cecilie Manz, che prestano il loro contributo per tenere sempre alto il livello qualitativo del brand, esaltando e perfezionando contemporaneamente i pezzi nuovi e quelli già esistenti.

  • GAGGENAU

    Mettere in discussione l'esistente, rompere con il presente, se opportuno, per fare spazio a nuove idee: questa filosofia di avanguardia traspare in tutti i nostri prodotti ed è alla base dei quattro principi più importanti del nostro marchio: autenticità, professionalità, forme pure ed essenziali, elevata funzionalità.

    Un segreto custodito gelosamente: il nostro smalto.

    Gaggenau ha costruito negli anni una competenza del tutto speciale: la produzione, svolta in passato, di cartelli pubblicitari smaltati ci ha dato modo di acquisire conoscenze preziose per la produzione dei nostri forni. Oggi, il classico smalto blu Gaggenau è un segno distintivo del nostro marchio e della nostra qualità, la cui ricetta è divenuto un segreto aziendale gelosamente custodito.

     

  • GUBI

    Gubi è una azienda danese in continua ricerca. Un viaggio. Alimentato dalla passione per scoprire le icone passate e future, costruendo un nome distintivo sulla scena del design internazionale. Gubi si considera cacciatore di tesori, dove la curiosità, il coraggio e l'intuizione sono componenti chiave per il loro successo. La chiave è quella di scoprire le gemme del design seguendo l'istinto. Si tratta di viaggiare, cercare e trovare resti perduti del passato così come i disegni contemporanei, all'avanguardia, dei nuovi artisti all'orizzonte.

    Il risultato è un eclettica collezione intercontinentale che sfuma i confini tra il passato e il futuro. Un vasto assortimento di caratteri estetici, disegni che stimolano la riflessione, caratterizzata da semplici forme, materiali originali e tecniche innovative che sfidano il tempo e lo spazio. Intrisa di una bellezza che risuona con gli amanti del design, architetti e designer di tutto il mondo.

  • GUTMANN

    Le cappe Gutmann sono sinonimo di performance e di eccellenza, frutto di esperienza nella progettazione di sistemi di ventilazione, di specializzazione e competenza tecnica, rappresentando la soluzione ideale per la personalizzazione del design di ogni cucina. Offrono una vasta gamma di varianti e finiture per potersi adattare ad ogni stile e ambientazione. Il marchio Gutmann è leader in Europa per la produzione di cappe domestiche di alta gamma. Ogni cappa è un'opera unica: progettate e realizzate su misura per il cliente, frutto di esperienza, professionalità, ricerca e passione.

  • HUGONET

    L'azienda Hugonet è stata fondata nel 1950 divenendo un segno di qualità, stile ed eleganza. Nel corso di questi anni, Hugonet è diventato il più antico e prestigioso marchio di mobili da giardino in Europa. La qualità dei suoi prodotti, realizzati prevalentemente in alluminio, sono progettati da prestigiosi designer francesi come Guy Lefebvre, Pascal Mourgue, Frédéric Mechiche e Christian Liaigre, che hanno permesso ad Hugonet di entrare nei più bei palazzi, alberghi e ristoranti in tutto il mondo. Le collezioni Hugonet si distinguono per la grande varietà di colori e combinazioni di opzioni.

  • KNOLL

    Hans Knoll, noto per ottimismo e ambizione, nel 1938 fondò negli Stati Uniti l’omonima azienda destinata a diventare un icona di stile e design senza tempo. La sua intenzione iniziale era quella di importare i mobili dall'Europa ma con l'avanzare della guerra diventò sempre più difficile fare spedizioni sicure così Hans cominciò a cercare sul mercato interno sia pezzi da aggiungere alla sua linea che designer ai quali poter commissionare pezzi originali che rispecchiassero i principi del Bauhaus, firma distintiva del marchio Knoll. Knoll è stata ufficialmente riconosciuta come una marca leader nel campo del disegno industriale, a livello internazionale.Molti dei prodotti della società sono inclusi nelle collezioni museali, come il Cooper-Hewitt National Design Museum e il MOMA. Fra i nomi dei designer che con le loro collaborazioni hanno contribuito alla formazione della fama aziendale si trovano Ludwig Mies van der Rohe, Harry Bertoia, Florence Knoll,Frank Gehry, Maya Lin e Eero Saarinen.Knoll sponsorizza mostre, borse di studio e altre attività legate all’architettura moderna oltre a partecipare in attività volte a proteggere il pianeta. Nel 2011 ha ricevuto il prestigioso National Design Award for Corporate and Institutional Achievement dal Cooper-Hewitt National Design Museum. Il premio vuole riconoscere l’eredità di Knoll nella storia del design moderno in America e l’impegno della società a promuovere il rapporto tra buon design e qualità della vita.

  • LA CORNUE

    La Cornue è un’azienda francese unica che dal 1908 produce e vende in tutto il mondo prodotti straordinari, piacere, raffinatezza, convivialità e uno stile di vita unico: insomma, l’arte di vivere “alla francese”. È stata la passione per la cucina a spingere Albert Dupuy a depositare il brevetto per il primo forno a volta a gas, nell’ormai lontano 1908 e da allora il forno è diventato il prodotto d’eccellenza delle cucine La Cornue. Ed è stata sempre la passione per la cucina a far sì che André Dupuy, figlio di Albert, decidesse, cinquant’anni fa, che La Cornue si votasse esclusivamente all’eccellenza e alla produzione dei piani cottura più prestigiosi in assoluto. Fu così che nel 1964 vide la luce il primo meraviglioso piano cottura, lo Château La Cornue. Tutte le cucine Château prodotte sono permeate dell’essenza dell’opera originale e rappresentano una creazione esclusiva, prodotte su richiesta e assemblato da un Artigiano dedicato, che si prenderà tutto il tempo necessario per farne un esemplare unico. Dal 2010, per rispondere alle richieste di una clientela sempre più esigente e alla ricerca della massima eccellenza, La Cornue propone, oltre alla cottura, un allestimento globale della cucina, la cosiddetta “Architettura in Cucina”. Questa offerta unica nel suo genere comprende non soltanto i piani e i forni ma anche gli arredi, la ventilazione, i refrigeratori, le cantinette e gli attrezzi da cucina: un sogno ad occhi aperti per i più esigenti cuochi amatoriali. In un’azienda come La Cornue l’audacia è fondamentale come il sale in cucina. Intenditori e appassionati sono, sempre e dovunque, animati dal desiderio di eccellenza.

  • LA GALLOTTI&RADICE

    La Gallotti&Radice è stata la prima azienda in Italia, fin dai primi anni sessanta, a promuovere l’amore per lo studio e per l’impiego del cristallo nell’arredamento. Altri uomini e altre imprese ne hanno più tardi seguito l’esempio. Questo dato costituisce oggi, naturalmente, un vanto, ma insieme anche una sorta di responsabilità concreta nei confronti della cultura e, in particolare, del design. La Gallotti&Radice è oggi investita nel compito e nel ruolo di continuare, di tenere vivo lo sviluppo del “vero” design del cristallo. Il cristallo, che è insieme fragilissimo e fortissimo, trasparente ed immutabile, leggero ed eterno, va avvicinato, da chi ne progetta l’architettura, con sincero rispetto e con intimo trasporto, con autentica poesia e con intensa disciplina, con pazienza, reverenza, tenacia. Con amore.

  • LOUIS POULSEN

    La filosofia di illuminazione di Louis Poulsen è famosa e ammirata in tutto il mondo. L'essenza del loro lavoro è quello di creare l'illuminazione human-friendly – una illuminazione confortevole, che renda le cose più belle e crei un'atmosfera eccellente. Brevemente, vogliamo che la gente si senta in buona compagnia con le soluzioni di illuminazione proposte di Louis Poulsen.

    Aspetti fondamentali in fase di progettazione sono la funzione, il comfort e l'atmosfera.

  • MABE

    Il celebre marchio americano General Electric presenta sul mercato europeo la nuova gamma di frigoriferi con logo mabe | GE Partners Appliances. General Electric continuerà a distribuire gli elettrodomestici con il proprio logo sul mercato interno statunitense mentre in Europa lo stesso prodotto sarà proposto con questo nuovo logo nato dalla sinergia con mabe, realtà leader in America e società del gruppo General Electric. Qualità e design, lunga conservazione degli alimenti, la competenza e l’esperienza del servizio di assistenza ed i ridotti tempi di consegna rimarranno inalterati.

  • MEMPHIS

    La genesi di Memphis affondò le sue radici nell'approccio sperimentale al disegno industriale che Ettore Sottsass e Michele de Lucchi avevano portato avanti, alla fine degli anni settanta, durante la loro esperienza all'interno dello Studio Alchimia e la contemporanea vicinanza ai concetti del design radicale. Il collettivo vero e proprio nacque da un incontro informale organizzato da Sottsass nella sua casa milanese l'11 dicembre 1980, per discutere generalmente di nuove forme espressive legate al design; assieme a de Lucchi, parteciparono all'invito i colleghi Aldo Cibic, Matteo Thun, Marco Zanini e Martine Bedin. Insieme, decisero di creare un gruppo di lavoro come reazione allo stile di design che aveva caratterizzato gli anni settanta, molto minimalista, ritenuto senza personalità e contraddistinto da un aspetto patinato nonché da colori poco brillanti, nero in primis.

    Il nome del gruppo venne ispirato da una canzone di Bob Dylan, Stuck Inside of Mobile, più volte ascoltata nella serata, e che durante la riproduzione si era inceppata sulla frase «with the Memphis Blues Again»; questo venne scelto per le sue diverse implicazioni, dato che era sì il nome della città natale di Elvis Presley (Memphis) ma anche della capitale dell'Antico Egitto (Menfi), evocando così delle ironiche suggestioni tra alta e bassa cultura.

  • MILANO BEDDING

    Milano Bedding® è un marchio nato nel 1996 dall'esperienza di Kover, azienda da trent'anni leader nella produzione di divani letto, letti e materassi. In collaborazione con diversi designer Milano Bedding® ha voluto, fin dalla sua fondazione, creare modelli che coniugassero design, comfort e tecnologia, per portare al mondo dei divani letto la stessa qualità di quello dei letti e dei divani. I prodotti Milano Bedding® puntano sempre all'innovazione, allo sviluppo di tecnologie e a soluzioni in grado di aumentare la funzionalità e la praticità dei sistemi di apertura e chiusura attraverso l'adozione di meccanismi d’avanguardia. La quasi totalità dei prodotti Milano Bedding® non richiedono la rimozione di cuscini o schienali durante il movimento; inoltre, numerosi modelli offrono anche la possibilità di contenere un letto pronto con lenzuola e una coperta leggera. Il brand garantisce la qualità del sonno proponendo una continua ricerca sui materassi impiegati; essi sono di spessori differenti, al passo con i tempi e le tecnologie. L'azienda permette di scegliere tra materassi rigidi, morbidi, a molle, in poliuretano o altri materiali: tutte soluzioni di elevata qualità, in grado di soddisfare al meglio i criteri fondamentali di comfort di seduta e di sonno, senza compromettere estetica e design del prodotto. Il brand propone anche una collezione di letti, anch'essi sinonimo di qualità, comfort, design e funzionalità. La produzione di Milano Bedding® avviene nel proprio stabilimento ed è rigorosamente 100% made in Italy.

  • MIELE

    Miele è sempre stata, fin dalla sua fondazione nel 1899, un'azienda indipendente, a conduzione familiare, che ha capito l'importanza del suo ruolo e della sua responsabilità nei confronti di collaboratori, clienti, fornitori, ambiente e collettività. L'azienda si concentra sulla produzione di elettrodomestici per la cucina, la cura della biancheria e la cura del pavimento, nonché di apparecchi da utilizzare nel settore dell'industria e delle applicazioni mediche. Miele offre ai suoi clienti prodotti che fissano standard in termini di durata, prestazioni, comfort d'uso, efficienza energetica, design e servizio. Questo corrisponde al motto "Immer besser", sempre meglio, che i fondatori Carl Miele e Reinhard Zinkann avevano già stampato sulle loro prime macchine e che ha caratterizzato Miele fino a oggi. L'azienda si concentra sul solo marchio Miele e punta a conservare la sua posizione nel segmento premium. Miele è sinonimo di visioni e azioni a lungo termine, di continuità in termini di valori e obiettivi, di atteggiamento cooperativo nei confronti di clienti e fornitori e di una cultura aziendale e gestionale orientata ai collaboratori.

  • NEFF

    Neff sa bene che la condizione indispensabile per soddisfare le esigenze dei cuochi più esigenti è l’innovazione tesa alla funzionalità. La competenza acquisita nei loro 135 di storia è un ottimo punto di partenza, però l'obiettivo è il costante perfezionamento dei loro elettrodomestici, per continuare a sorprendere i clienti con prestazioni esclusive. Per questo, sono in grado di offrire una linea completa di apparecchi pronti a diventare insostituibili assistenti. Per non porre mai limiti alla tua creatività in cucina.

  • NILS HOLGER MOORMANN

    Nils Holger Moormann è noto tra i protagonisti del design tedesco della nuova scuola.

    Producendo oggetti progettati per lo più da designers giovani e poco conosciuti, l'azienda si contraddistingue con i suoi oggetti semplici, intelligenti e innovativi, che a loro volta sono diventati i principi basilari di Moormann. Le caratteristiche innovative, di precise funzionalità e forme semplici sono le peculiarità di ogni oggetto della produzione. Situata nel cuore delle Alpi, il marchio cerca di tenere la produzione il più possibile in imprese situate nelle vicinanze. La collezione proposta da Moormann viene costantemente arricchita con nuovi mobili e nuove linee di prodotto. Molti tra gli oggetti proposti hanno ricevuto riconoscimenti internazionali ed importanti premi di design.

  • PAOLO DONADELLO

    Azienda che porta il nome del fondatore, come manifesto formale del suo impegno a mantenere, anche a scala industriale, la ricercatezza che lo contraddistingue nella creazione dei suoi prodotti; e non si smentisce inventando la finitura ruggine ottenuta tramite una lavorazione con trattamenti manuali, che rendono unico ogni pezzo. Esprime la sua passione per il mondo dell’arte, che da sempre lo ispira e lo influenza, inventando delle straordinarie installazioni luminose che associano design, luce, cibo, architettura, mischiando continuamente le carte, e dichiarandone un legame indissolubile. Ogni corpo illuminante creato dalla paolo donadello elude dalle leggi della lavorazione in serie mantenendo lo stesso carattere autentico e originale del prodotto artigianale.

  • PASTOE

    La collezione Pastoe è il risultato di un'esperienza pluriennale nello sviluppo e nella produzione di mobili di qualità. Ogni giorno investe nuovamente nella qualità, alla continua ricerca di un raffinamento della tecnica e di una maggiore funzionalità. Senza fermarsi, fino a raggiungere il risultato desiderato. Quando si aumenta la sostenibilità visuale e materiale, anche i minimi dettagli diventano importanti; la visibilità di una vite o la forma di una cerniera. La ricerca della perfezione è e resterà sempre insita nella cultura di Pastoe. I mobili Pastoe vengono realizzati nella fabbrica di Houten, facendo attenzione a mantenere la qualità tradizionale e artigiana. I realizzatori di mobili si concentrano sulla sostenibilità estetica e funzionale. Per ottenere il risultato migliore, la produzione è ancora in gran parte manuale. Grazie a questa dedicazione e preparazione, sorge un mobile Pastoe di valore.

  • PROMEMORIA

    Amore per il dettaglio. Passione. Creatività. Promemoria ha radici antiche. Un’avventura che inizia nell’Ottocento in un villaggio del lago di Como, dove la famiglia Sozzi gestisce una bottega che restaura e ripara le carrozze dell’aristocrazia locale. Un’attività da specialisti. Elitaria. Ed è qui, tra il profumo dei legni e dei mordenti, che prende forma nell’arco di quattro generazioni quella sapienza artigianale che si condenserà, a fine anni Ottanta, in Promemoria: un universo di alta ebanisteria progettato da Romeo Sozzi. Cresce nel tempo una realtà produttiva poliedrica che riunisce tutte le fasi di lavorazione, dalla ricerca dei materiali allo studio delle finiture, e oggi è indiscussa punta di diamante tra le eccellenze del décor, in simbiosi col fior fiore dell’artigianato italiano ed europeo. Il mondo Promemoria porge forti valenze culturali ad un pubblico esigente ed educato ad apprezzare la storia delle cose oltre alla loro intrinseca qualità. Come capi haute couture, i divani, gli armadi tessili, le sedie, i tavoli Promemoria sono oggetti da guardare ma anche da sfiorare, annusare e addirittura ascoltare mentre risuonano nella loro sinfonia di legni, vetri e metalli lavorati. Ogni pezzo è eseguito a mano. Spesso su misura e a tiratura limitata. E sempre con un severo controllo che ne certifica il livello di eccellenza. L’attenzione al dettaglio si coniuga con l’uso di materiali esclusivi. Essenze lignee nazionali oppure esotiche, dal cipresso toscano al sucupira all’ebano macassar: sorvegliate, fatte maturare, elaborate fino all’emozione totale. Patine, impressioni tattili e olfattive si fondono in una sintassi di sfumature irripetibili. E poi i colori, vibrazioni di segreti sortilegi, velature e alchimie quasi tattili, oltre che visive. Anche in grado di trasferire profumi. E i tessuti? Seta, lino, cashmere…la farandola delle fibre nobili è puntualmente reinterpretata. Un microcosmo a parte: quello dei metalli aristocratici, dal bronzo all’argento passando per il rame. Che spesso affiancano vetri di Murano o porcellane made in Italy per trasformarsi in maniglie, paralumi, finissimi servizi da tavola. Tutto questo è Promemoria.

  • PP Møbler

    PP Møbler è un laboratorio di falegnameria danese a conduzione familiare, fondata nel 1953, con una forte tradizione per la lavorazione di mobili di design di alta qualità. La motivazione è sempre stato l'amore per il legno e la convinzione ostinata che la tecnica, ingegno e artigianato possono essere combinati nella ricerca della qualità.

  • RIVA 1920

    I prodotti della collezione Riva 1920 sono realizzati in legno massello proveniente da aree di riforestazione utilizzando essenze quali: acero, ciliegio, rovere e noce. Tratto distintivo dell’azienda è l’impiego dei legni di riuso quali il Kauri millenario della Nuova Zelanda, le Briccole di Venezia ed il cedro profumato del Libano. Riva 1920 pone grande attenzione nel selezionare i migliori materiali per realizzare la propria collezione di arredi, che si caratterizza per affidabilità e durata nel tempo. La qualità delle materie prime utilizzate sta alla base del processo produttivo e parte con la scelta dei legnami più pregiati accanto ai legni provenienti da aree a riforestazione controllata. La ricerca della qualità nei materiali si ritrova all’interno dell’intera filiera produttiva, dalle basi metalliche, alla ferramenta, al pellame e ai tessuti disponibili nella più ampia gamma di colori. Ogni elemento è sottoposto a dettagliate verifiche di conformità qualitativa e funzionale al quale si aggiunge l’impiego di collanti vinilici e finiture ad olio e cera naturale, garanzia di un prodotto 100% naturale. Riva 1920 pone grande attenzione nel selezionare i migliori materiali per realizzare la propria collezione di arredi, che si caratterizza per affidabilità e durata nel tempo. I nostri prodotti nascono da tecniche di lavorazione legate alla tradizione ebanistica, grazie alle sapienti mani dei nostri maestri artigiani, e dall’impiego di tecnologie all’avanguardia. Questo permette di realizzare prodotti di qualità che conservano caratteristiche proprie e distintive, che con grande flessibilità si adattano a progettazioni su misura. Il prodotto finito è sottoposto a un minuzioso collaudo di funzionalità e ad una approfondita analisi della conformità estetica nel rispetto del design originale.Presentare gli arredi mostrando la qualità racchiusa all’interno di essi è possibile attraverso la destrutturazione di alcuni pezzi, che sono stati volutamente spaccati e sezionati in modo da mostrare l’anima del mobile. Il legno che si vede esternamente si trova anche all’interno, il cliente finale ha la certezza di aver acquistato un mobile 100% legno massello naturale.

  • RUCKSTUHL

    La fabbrica di tappeti Ruckstuhl di Langenthal produce tappeti di alta qualità in fibre naturali che, nel settore dei rivestimenti per pavimenti esclusivi, in materiale tessile destinati a spazi abitativi e commerciali, si sono fatti un nome a livello internazionale. I sessanta collaboratori dell'azienda lavorano materie prime naturali trasformandole in valori culturali. Il nostro materiale è estratto da fibre naturali, animali o vegetali, rinnovabili. Le fibre naturali favoriscono un clima confortevole nei locali, apportano calore e generano un'atmosfera gradevole, sono longeve, invecchiano in maniera esteticamente pregevole e con la loro naturalezza primordiale e autenticità creano un clima di fiducia. Inoltre, cosa tutt'altro che di poca importanza, possono essere smaltite in modo ecologico. La gamma dei materiali impiegati è vasta e varia e comprende ad es. fibre di cocco, sisal, filati in carta, lino, lana vergine, crine di cavallo e pelo di capra. I tappeti Ruckstuhl possono essere impiegati sia in spazi abitativi che commerciali.

  • SANTA & COLE

    Santa & Cole è una azienda spagnola, fondata nel 1985 a Belloch, Barcellona. Si è specializzata nella produzione di elementi di arredo urbano ed illuminazione. La filosofia dell'azienda è incentrata sulla ricerca di soluzioni che raccontino una storia, basata sull'equilibrio, sulla ragione, sulla sobrietà estetica, qualità funzionale e essenza costruttiva.

  • SCHONBUCH

    Sentirsi il benvenuto - questo è il principio guida di Schönbuch. Soluzioni funzionali e creative per la zona di ingresso sono il nucleo di competenza del marchio. Per un loft in città, una casa in campagna, un ufficio o un edificio commerciale con uno scopo specifico - Schönbuch fornisce il concetto di interno ideale con i suoi mobili per il disimpegno, appendiabiti o singoli oggetti e accessori per gli interni. Ogni prodotto soddisfa i più elevati standard di progettazione, sia nei materiali che nelle lavorazioni. La funzione è sempre lo stimolo creativo, anche nella scelta dei colori tenui, che è un punto culminante delle collezioni. La risposta di Schönbuch alla varietà spaziale è pressoché infinita e altrettanto variegate in modo tale da soddisfare qualsiasi esigenza del cliente. La progettazione di una zona d'ingresso è funzionalmente importante, e ha anche un aspetto di presentazione. Schönbuch prende entrambe queste considerazioni. Corridoi, atri e ingressi vengono trasformati in nuovi spazi di vita in cui i residenti e i visitatori possono sentirsi i benvenuti.

  • SIEMENS

    Da oltre 150 anni offre soluzioni intelligenti ed innovative, in grado di migliorare la qualità della vita grazie alla loro efficienza ed efficacia. In Siemens qualità e design si sposano anche con rispetto per l’ambiente e per le risorse naturali: Siemens vi offre gli strumenti e la tecnologia per vivere al meglio nel vostro mondo. La tecnologia Siemens mette il futuro nelle vostre mani. “Il progresso al servizio dell’umanità” è la filosofia con la quale Werner von Siemens ha dato vita alla sua azienda, oltre 150 anni fa e che ancora oggi si traduce in una gamma di prodotti all’avanguardia per innovazione e caratteristiche di eco-compatibilità. Siamo infatti i primi ad aver introdotto i programmi super veloci per asciugare e lavare biancheria e stoviglie. Grazie alle nostre nuove tecnologie, abbiamo tagliato i consumi di acqua nei lavaggi ed abbattuto quelli di energia, mantenendo i migliori risultati di pulizia ed igiene nonché una lunga conservazione degli alimenti. Non per ultimo, tutti i nostri elettrodomestici sono riciclabili al 95%. La moderna tecnologia Siemens contribuisce in modo significativo ad un utilizzo intelligente delle risorse ambientali.

  • CASSINA SIMON

    Dino Gavina, inizia la sua attività già a partire dagli anni '40 con oggetti per le scene di teatro, sua grande passione. Convinto della necessità di un design moderno ma anche ricco di poesia, gradualmente riesce a coinvolgere molti "padri della patria", come li chiama scherzosamente, tra cui Carlo Scarpa, Enzo Mari, Marcel Breuer, solo per citarne alcuni. Il suo lavoro costituisce il punto di partenza del cosiddetto Italian Style, un sinonimo di qualità che da allora accompagna il design italiano di mobili in tutto il mondo.

  • SUBZERO - WOLF

    Il fondatore di Sub-Zero Westye F. Bakke fu pioniere mondiale nella conservazione a bassissime temperature (al di sotto dei -18°C - da qui il nome “sub-zero”). Ingegnere ricco di ispirazione, era spinto da forti motivazioni personali per progettare un frigorifero domestico affidabile dalle grandi prestazioni. Infatti negli anni ‘40 aveva bisogno di conservare l’insulina per il figlio diabetico Bud. L’innovazione di Westye cambiò radicalmente e per sempre non solo la conservazione degli alimenti ma anche il design della cucina, grazie all’introduzione dei primi frigoriferi da incasso, un’idea per quei tempi rivoluzionaria. La reputazione di Wolf come produttore di eccellenti e duraturi elettrodomestici è addirittura antecedente. Acquisita da Sub-Zero nel 2000, Wolf porta con sé il bagaglio di oltre 80 anni di esperienza negli elettrodomestici per la cucina professionale. Ancora oggi sono un’azienda a conduzione familiare, guidata dal nipote di Westye e sono fieri di conservare, tutt’ora, la stessa tradizione di eccellenza nel design e nelle performance. La chiave di volta è stata l’introduzione del sistema a doppia refrigerazione, che consente sia al freezer che al frigorifero di avere un sistema di raffreddamento indipendente, ciascuno attivato dal proprio compressore. Quando nel 1954 Sub-Zero ha introdotto il frigorifero da incasso, la funzione che crea la forma portò alla progettazione del design più imitato di sempre: il classico look Sub-Zero con le sue griglie massicce in acciaio professionali posizionate sul doppio compressore. Nel corso degli anni Sub-Zero è diventata rapidamente leader nel campo delle cantine vino e dellarefrigerazione da incasso che si integra perfettamente nell’arredamento della casa. La loro idea di non scendere a compromessi ha colpito perfino il leggendario architetto Frank Lloyd Wright, che ordinò gli eletrodomestici Sub-Zero per le case visionarie da lui progettate. Durante gli anni ‘50, periodo del boom dell’automazione domestica, quando gli elettrodomestici da cucina divennero un simbolo della vita moderna, il design Sub-Zero diventa un’icona e tale è rimasto da allora. Analogamente i prodotti Wolf, nati dalla richiesta di chef professionisti di poter coniugare performance e lunga durata, hanno influenzato intere generazioni di progettisti di elettrodomestici. Il look professionale si è evoluto e i nuovi prodotti Wolf comprendono oggi linee più raffinate e contemporanee pur mantenendo la tecnologia intuitiva e l’eccellente ergonomia dei predecessori. Non c’è alcun ornamento superfluo. Ogni dettaglio viene preso attentamente in considerazione. Dopo lunghi studi anche sul vino, sulle sue caratteristiche e sulla sua conservazione, negli anni '90 Sub-Zero progetta la prima cantina. A differenza degli altri wine-coolers, le cantine Sub-Zero hanno due comparti di refrigerazione separati, con temperature indipendenti e capacità differenti, per consentire la massima flessibilità.

  • TECTA

    Tecta è sinonimo del movimento Bauhaus, ma con un approccio lungimirante. Oggi la missione e la responsabilità di Tecta è quella di preservare e rivedere le migliori idee e i migliori progetti del modernismo creati dal movimento Bauhaus di Weimar e Dessau. Inoltre, spinti dal desiderio di pensare in avanti, a migliorare e adattare i complementi alle richieste odierne,Tecta unisce artigianato, i valori e la tradizione di famiglia con la scuola di pensiero del Bauhaus. Questo è ciò che rende l'azienda unica. La sua missione è quella di allungare la durata di vita di un buon design, sia da un punto di vista sociale che da un punto di vista ecologico.

  • TRECA

    Nel 1922 una piccola azienda familiare di trafilatura di cavi di acciaio si installa a Reichshoffen dove un sottile filo d’acciaio ne scrive il destino. Nel 1935 la maison prende in prestito le prime sillabe da “tréfilerie-câblerie” e nasce “TRECA” con la produzione dei primi sommier a molle. In Treca il materasso occupa un posto di rilievo e così nel 1947 nasce il primo modello Pullman tracciando i primi passi del savoir-dormir. Con la creazione di un atelier di decorazione nel 1955 i materassi e i sommier si trasformano in letti completi e nel 1960 Treca diventa TRECA de Paris affermando il proprio nome nell’universo dei letti a livello europeo. Nel 1992 la maison decide di coniugare arte e artigianato appellandosi a Paolo Nava, da li in poi seguono molte altre collaborazioni con designer rinomati fino al 2011 quando l’arredo fa il suo ingresso in Treca de Paris e tutta l’eleganza, il comfort e il know-how della maison si concentrano sotto una nuova insegna: "Treca Interiors Paris". Da sempre Treca Interiors Paris è fedele all’esigenza di un savoir-faire tradizionale, 100% francese. Il rispetto della tradizione e il su misura hanno fatto del marchio una referenza nel settore dei letti di lusso, al servizio di una clientela internazionale sensibile al “Made in France”.

  • USM

    USM Haller nacque nel 1961 inizialmente come sistema di arredo modulare destinato a soddisfare le esigenze di un particolare progetto architettonico. Sviluppato in collaborazione con il Professor Fritz Haller il sistema fu presentato per la prima volta al padiglione per gli uffici di Münsingen. Da subito risultò un prodotto flessibile che si sarebbe adattato alle mutevoli esigenze aziendali e alla necessità di USM di creare nuovi spazi. Grazie alla possibilità di progettazione personalizzata per le esigenze di spazio presenti e future USM è sinonimo di un tipo di arredamento abitativo e lavorativo del XXI secolo, sostenibile anche dal punto di vista economico. I Sistemi di arredo USM vengono realizzati in Svizzera con l'impiego di materiali di elevatissima qualità applicando la tradizione artigianale di massimo livello e con una lavorazione di estrema precisione. L'unica costante è il cambiamento, concetto che trova oggi applicazione nella vita privata come nell'ambito lavorativo. I Sistemi di arredamento modulari USM si basano su componenti standardizzati con cui è possibile realizzare un numero infinito di soluzioni. Essi possono essere realizzati su misura per ambienti già arredati e adattati alle diverse esigenze in modo che l'arredamento corrisponda sempre allo stile di vita individuale del cliente. L'impiego di materiali di alta qualità e di lunga durata e l'uso delle più moderne tecnologie ecosostenibili garantiscono lunga vita e funzionalità dei prodotti USM. E maggiore è la durata della fruibilità di un prodotto, minore sarà il suo impatto ambientale.

  • VZUG

    Dal 1913 V-ZUG è simbolo di qualità svizzera Premium. V-ZUG produce apparecchi per uso domestico, sia per la cucina che per il lavaggio, con una qualità superiore, che non è più solo una tradizione consolidata del marchio, ma prima di tutto è un impegno concreto per un continuo progresso. Le invenzioni e le innovazioni messe a punto definiscono dei nuovi standard a livello mondiale. L’intero processo produttivo, che si avvale di tecniche all’avanguardia e che riguarda l’intero ciclo di produzione, dalle materie prime alla realizzazione finale dell’apparecchio, si svolge nei propri stabilimenti a Zug, in Svizzera. Per i clienti più esigenti, in qualsiasi parte del mondo essi siano, V-ZUG è la scelta vincente. Da generazioni, consapevoli del fatto che gli elettrodomestici per la cucina e per il lavaggio devono resistere a parecchie prove, V-ZUG sviluppa tecnologie che garantiscono prodotti di lunga durata. Laddove possibile, V-ZUG si impegna ad utilizzare materie riciclabili assicurando il massimo rispetto nei confronti dell'ambiente. I fornitori sono scelti con cura seguendo criteri qualitativi e di impatto ambientale e non solo seguendo logiche economiche. Con V-ZUG troverete proprio quello che state cercando.

  • WITTMANN

    Wittmann è una azienda a conduzione familiare da quattro generazione che non ha mai mutato la sua posizione originale e quindi non ha mai perso le sue radici. Immersa in un magnifico paesaggio culturale circondato da giardini, la fabbrica di mobili imbottiti si trova nel Etsdorf am Kamp, non lontano da Vienna. La perfetta simbiosi tra artigianato e design senza tempo sono le caratteristiche che rendono i mobili di Wittmann una cosa unica.